1. Sei in Home
  2. >
  3. Materiali
  4. >
  5. Alimentazione
  6. >
  7. Mappa della Salute: scopri...
logo ssr

Da qualche settimana la Mappa della Salute della Regione Emilia-Romagna ha una nuova veste grafica e due nuove mappe: quella dei forni “Pane meno Sale” e quella dei ristoranti “GinS Food” (dove GinS sta per Gusto in Salute). E come sempre, all’interno del sito, oltre alle notizie regionali, è possibile navigare nelle tre macro aree (Movimento, Alimentazione, Senza Fumo) e scaricare il materiale informativo prodotto dalla Regione e dalle Ausl.

Naturalmente le mappe rimangono il focus più importante del sito. In pochissimi click, scelto l’argomento che interessa, è possibile scoprire tutte le opportunità che si possono trovare vicino casa in materia di sani stili di vita: Gruppi di cammino, Palestre che Promuovono Salute o Attività Motoria Adattata, occasioni di sport per le persone con disabilità, Centri antifumo, e ora anche i panificatori che aderiscono all’iniziativa “Pane meno Sale” e i ristoratori aderenti a “GinS” (Gusto in Salute).

Ma andiamo a vedere nel dettaglio tutte le sei mappe.

Alle storiche mappe presenti nel sito e in continuo aggiornamento – Gruppi di cammino, Disabilità e Sport, Centri antifumo e Palestre che Promuovono Salute -, se ne aggiungono altre due legate all’alimentazione: i forni di “Pane meno Sale” e i ristoranti di “GinS Food“.

Il progetto “Pane meno Sale” della Regione Emilia-Romagna è partito nell’aprile del 2013 dopo un accordo con le principali associazioni di panificatori per incentivare la produzione di pane con un contenuto massimo di sale pari all’1,7% del peso della farina. Ricordiamo che la riduzione di sale rientra nella politiche regionali per promuovere stili di vita corretti. Il consumo eccessivo di sale, insieme ad altri fattori di rischio legati all’alimentazione e alla scarsa attività fisica, è all’origine delle malattie cardiovascolari e dell’ipertensione.

Invece Gins Food, che è l’acronimo di Gusto in Salute, ha l’obiettivo di facilitare le scelte di salute e contrastare lo sviluppo delle malattie croniche-degenerative, attraverso una collaborazione con i pubblici esercizi di ristorazione, per favorire, per chi mangia fuori casa, la possibilità di consumare un pasto di qualità, gustoso e bilanciato dal punto di vista nutrizionale. Lo scopo è che vengano forniti pasti che uniscano qualità nutrizionale, organolettica e sicurezza.

La Mappa della Salute nasce nel 2017 come progetto in capo al Piano Regionale della Prevenzione. Attraverso mappe georeferenziate di tutte le province dell’Emilia-Romagna, da Piacenza a Rimini, propone varie attività realizzate da diversi soggetti (pubblici, privati no profit e for profit, associazioni, volontari), accomunati dal fatto di operare in rete con il Servizio Sanitario Regionale e con un unico obiettivo: promuovere scelte salutari per sani stili di vita.